MOTOMONDIALE : Qualifiche - Emilia Romagna GP

20.09.2020

MOTO3
I giovani della Moto3 sono partiti tutti insieme, evidentemente alla ricerca della scia giusta. Si è smarcato John McPhee ma non è stata la scelta giusta per il britannico, fuori a sorpresa dalla Q2 avendo ottenuto solo il sesto tempo. Sono passati Deniz Öncü (il migliore della Q1 in 1:42.223), Kaito Toba (terzo a +0.155) oltre alle due Snipers di Tony Arbolino (secondo +0.082) e Filip Salac (+0.198). Beffa per Antonelli, che partirà dal 22esimo. 

Terza pole per Raul Fernandez, ma gli azzurri sono stati i veri protagonisti della sessione di qualifiche di Misano. Quattro nelle prime due file: il migliore tra questi è stato Arbolino (+0.088), che ha preceduto Andrea Migno per soli quattro millesimi. 

Quarto il leader del campionato Albert Arenas (+0.146) grazie a un guizzo negli ultimi frangenti delle qualifiche: alle spalle dello spagnolo si sono piazzati Vietti (+0.168) e Fenati (+0.256). Ottimo quest'ultimo sul profilo del passo-gara, con un tempo ottenuto senza scia. Male Suzuki, caduto in curva 5: frattura del polso sinistro. Solo 12esimo Ai Ogura, secondo in campionato.

.

MOTO2

Subito grande Italia nei primi 15 minuti delle qualifiche di Misano, dopo la tripletta straordinaria firmata da Marini, Bezzecchi e Bastianini domenica scorsa. Ha superato la prima tagliola ed è stato il migliore di tutti Lorenzo Dalla Porta (1:36.129). Ottimo il tempo del pilota Italtrans: sarebbe valso la pole position sette giorni fa. Secondo Fabio Di Giannantonio (MB Conveyors Speed Up) per soli 79 millesimi, terzo un altro azzurro, il "cavallo di ritorno" Mattia Pasini, sostituto di Jorge Martin sulla KTM Ajo. Fermo da dieci mesi, il romagnolo ha registrato un 1:36.239 migliore di 15 millesimi al crono di Hector Garzó, anche lui qualificato in Q2. Per 50 millesimi l'Italia non ha calato il poker con Lorenzo Baldassarri, beffato dal compagno di squadra in Flexbox. Spettacolo puro nella seconda e decisiva parte. Il fratello di Valentino Rossi ha colpito per primo il compagno di squadra con un montante tremendo che avrebbe steso chiunque: 1:35.271, record della pista (siglato in mattinata) abbattuto di quattro decimi. Il Bez invece ha assalito senza coscienza il tempo di Marini ma si è arreso per soli 36 millesimi. A far loro compagnia in prima fila ci sarà Xavi Vierge, distanziato di +0.348 dal leader. 

.

MOTOGP

Sarà Maverick Vinales a partire dalla Pole nel GP dell'Emilia Romagna che si disputerà domani sul circuito di Misano Adriatico. Lo spagnolo ha avuto la meglio in un finale thriller nel quale Pecco Bagnaia, velocissimo durante tutte le qualifiche, ha messo le ruote fuori pista nell'ultima curva, con la pole che era ampiamente alla sua portata. 

Il torinese della Pramac partirà invece dalla quinta casella in virtù dell'annullamento del tempo realizzato nel finale, quando è stato superato da Miller, Quartararo e da Pol Espargarò. Settimo tempo per Rossi. Al fianco del Dottore i connazionali Franco Morbidelli e Danilo Petrucci. Decimo tempo per il leader della classifica iridata Andrea Dovizioso. 

"Abbiamo buone possibilità, siamo più veloci rispetto al GP di San Marino della scorsa settimana" ha affermato Vinales al termine delle qualifiche. Deluso ma pronto a rilanciare la sfida in gara Pecco Bagnaia:"Nella mia testa ho fatto il record della pista, ma ho esagerato nell'ultima curva e sono andato sul verde". 

Soddisfatto anche Miller:" Peccato per Bagnaia, sarebbe stato bello avere due Pramac nelle prime due caselle."
.
-Lemmy
.
#passionendotermica #Misano #MotoGP #Vinales #Marini #Fernandez #qualifiche